turismo a Carignano e dintorni


Vai ai contenuti

Menu principale:


La campagna a sud di Torino riserva al visitatore delle interessanti sorprese. La tradizione essenzialmente rurale dei comuni di Carignano, Casanova di Carmagnola, Castagnole Piemonte, Lombriasco, Osasio, Pancalieri, Piobesi Torinese, Vinovo e Virle Piemonte non deve ingannare: nobili ed ecclesiastici hanno lasciato in eredità importanti esempi di Arte, tanto che in qualche caso i percorsi d'Arte non hanno nulla da invidiare a Torino. Carignano, borgo importante per la sua collocazione dal punto di vista strategico, fu concessa nel 1621 da Carlo Emanuele I, duca di Savoia, in appannaggio al figlio Tommaso Francesco, capostipite del ramo principesco dei Savoia-Carignano, asceso al trono di Sardegna nel 1831 con Carlo Alberto e a quello d'Italia nel 1861 con Vittorio Emanuele II; nel 1683 Carignano ottenne dal duca Vittorio Amedeo II di Savoia l'ambito titolo di Città, importante riconoscimento della sua fedeltà alla Casa regnante. Col Seicento inizia un'epoca di grandi mutamenti urbanistici che, pur mantenendo alcune espressioni caratteristiche del villaggio medioevale, doteranno la Città di splendidi monumenti barocchi. Molti degli architetti di Torino capitale operarono anche in Carignano e nei Comuni vicini, determinando la nascita di un substrato artistico omogeneo. È quindi possibile scoprire percorsi singolari ed itinerari inconsueti, all'interno di borghi di antica fondazione, che hanno saputo conservare intatta la propria struttura urbana. Palazzi nobiliari, castelli, chiese e cappelle, cortili, vie e piazze possono raccontare la storia quotidiana dei loro abitanti, ma pure narrare episodi della grande Storia: conti, duchi e re, vescovi ed importanti prelati, cavalieri e illustri personaggi qui hanno sostato, lasciando importanti tracce del loro passaggio. Ogni epoca ha lasciato testimonianze degne di nota. Si va dal medioevo (a Carignano, le vie porticate del centro storico; a Piobesi, la chiesa di S. Giovanni, con i suoi affreschi; a Castagnole, la casaforte dei Piossasco; a Casanova, l'abbazia cistercense) al rinascimento (a Osasio, i delicati affreschi della cappella del cimitero; a Vinovo, il grande castello Della Rovere, con gli straordinari affreschi e il cortile con le pregevoli terracotte); dal manierismo (a Carignano, la facciata della chiesa di S. Maria delle Grazie) al barocco (le numerose chiese di Carignano, capolavori indiscussi di questo stile artistico, e i palazzi nobiliari; a Virle, il salone del Castello Piossasco; a Pancalieri, le belle chiese e cappelle e i palazzi nobiliari; a Casanova, gli stucchi di autori luganesi, affreschi e preziose pale d'altare); dal tardobarocco al rococò al neoclassico (a Carignano, il Duomo, geniale intuizione dell'architetto Alfieri, e le chiese progettate dall'architetto Vittone, perfetta sintesi tra luce ed architettura; a Castagnole gli altorilievi di Lavy nella chiesa parrocchiale; i bellissimi stucchi della chiesa parrocchiale a Lombriasco); sino ad arrivare al neorazionalismo del XX secolo (a Carignano, il Nuovo Palazzo comunale). Numerosi anche i segni dell'operosità dell'uomo: dai mulini (a Pancalieri ed Osasio), alle grandi fabbriche del XIX e XX secolo (setifici, manifatture, mattonifici, a Castagnole, Pancalieri, Carignano…).

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il Progetto "La Città del Principe", promosso dall'Associazione "Progetto Cultura e Turismo", da Amministrazioni comunali e privati, è volto allo sviluppo turistico di piccoli centri urbani nella pianura a sud di Torino. La mutazione della domanda turistica si orienta oggi verso forme di "mobilità conoscitiva", mosse da crescenti bisogni di libertà e di cultura, con il recupero, all'interno della vacanza, di uno spazio fisico di contatto con l'esterno, con l'aria aperta, la memoria delle tradizioni, l'identità e le culture locali. Quello proposto dall'associazione è un turismo quieto, vissuto ai ritmi della passeggiata o della gita in bicicletta, della scoperta di luoghi e di culture gastronomiche, ma anche di manifestazioni e curiosità: un turismo, quindi, ecocompatibile.

L'associazione "Progetto Cultura e Turismo" concorre, nell'interesse pubblico, a promuovere un'ampia politica di tutela, promozione e sviluppo dell'identità territoriale, nell'ottica dello sviluppo locale sostenibile, attraverso la partecipazione e il consenso delle comunità locali.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


I Comuni inseriti nel progetto sono: Carignano, Castagnole Piemonte, Lombriasco, Osasio, Pancalieri, Piobesi Torinese, Vinovo e Virle Piemonte, Abbazia di Casanova presso Carmagnola.



---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
"servizi www.dominioweb.org"

Molti documenti presenti sul sito sono disponibili in formato Adobe® PDF (Portable Document Format), quindi visualizzabili con il software gratuito Adobe® Acrobat® Reader. Qualora necessario, a questo indirizzo è possibile scaricare il software direttamente dal sito ufficiale Adobe®.


Il sito è stato realizzato dai volontari dell'Associazione Progetto Cultura e Turismo
on line dal 16/12/2010 ore 19:59:15
versione 1.1.3
Ultimo aggiornamento: 05.09.2016

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Testi ed itinerari proposti nel sito sono di proprietà intellettuale dell'associazione Progetto Cultura e Turismo

Stampa la pagina

Index | Una Città d'Arte ... | Come raggiungere Carignano | Contatti | Carignano tra le nuvole... | Accoglienza turistica | Proposte turistiche | Attività in corso nel 2016 | Concorso Fotografico | Pubblicazioni & Download | Attività letterarie | Meeting Fiat 500 | Operazione trasparenza | Siti amici e consigliati | Curiosità (non solo arte) | Archivio Eventi | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu